PROGETTO DE AGOSTINI-FILA

di Laura Salvadori

PROGETTO-LABORATORIO PER LE SCUOLE
Dal 2010 Associazione Illustratori collabora con F.I.L.A. e De Agostini all’organizzazione di un progetto rivolto alle scuole secondarie incentrato sul processo creativo per la realizzazione di un’immagine e sulla figura dell’illustratore. 
Si tratta di un concorso-laboratorio che ha l’obiettivo di avvicinare i ragazzi al mondo dell’illustrazione. Ogni anno il bando, attraverso lo sviluppo di uno specifico tema, invita gli studenti a esprimere la propria creatività e a sperimentare in prima persona le tecniche e gli strumenti del mestiere d’illustratore. La partecipazione è gratuita e non è posto alcun obbligo di acquisto di prodotti, pertanto il concorso non ha alcuna finalità di lucro. Gli insegnanti di materie artistiche ricevono a inizio anno scolastico una guida didattica, con l’enunciazione del tema proposto e la descrizione dei passi fondamentali da compiere per attivare i laboratori con i ragazzi e partecipare al concorso.
Gli elaborati sono valutati in forma anonima da una Giuria qualificata appositamente costituita, composta da: un Illustratore rappresentante di AI, un responsabile di De Agostini Libri, un coordinatore del progetto, un responsabile della Società FILA, un rappresentante del corpo insegnati di educazione all’Immagine
AI ha sposato il progetto apprezzando il fatto che valorizzasse l’illustratore come creatore di immagini e interprete del testo di riferimento, e che riconoscesse e desse particolare rilievo al processo creativo artistico insito nella professione. 


Edizione 2012-13: “L’Arte deli opposti” 
Rivolto a scuole secondarie di 1° e 2° livello.
L’arte dei contrari, l’arte di ciò che non ti aspetti. Chiaro e scuro per parlare di ombre, ma anche di interpretazione. Bianco e nero. Uguale e disuguale. Tutto e il contrario di tutto. L’arte degli opposti è l’arte di guardare alle cose con un punto di vista diverso, è trasformare, ribaltare, invertire, mettere sotto sopra. 
Con questo progetto i ragazzi guidati dall’insegnante hanno colto la sfida di rappresentare la realtà e il suo contrario, il positivo e il negativo, il fronte e il retro. Hanno imparato a interpretare il mondo alla rovescia: a guardare la realtà e a cercare il suo opposto. Si sono cimentati con la tecnica del bianco e nero, del chiaro scuro che illumina o mette in ombra, imparando così a interpretare gli opposti. Hanno conosciuto le diverse sfumature di grigio, e compreso che con due soli colori è possibile rappresentare infinite gradazioni. Interpretando un viso, un paesaggio, un animale, una città, una pianta o un qualsiasi altro oggetto nelle due versioni opposte, positiva e negativa, hanno imparato che in ogni cosa esiste un lato luminoso e un lato oscuro. Luci e ombre di una stessa realtà.
I PREMI 2013: la giuria ha da poco decretato i vincitori, selezionando 10 lavori realizzati dalle scuole secondarie di primo grado e 10 realizzati dai licei artistici e scientifici. I classificati dal 1° al 5° posto saranno premiati con un work-shop a cura di illustratori professionisti designati da Associazione Illustratori sull’uso della matita, del bianco e nero, del grigio e delle sue sfumature. I classificati dal 6°al 10°posto riceveranno in premio una fornitura di prodotti Lyra. A tutti i vincitori anche l’onore di vedere le proprie opere stampate su shopper di carta distribuite nelle migliori cartolerie d’Italia.


Edizione 2011-12: “Arte Fatto” 
Rivolto a scuole secondarie di 1° livello.
Quando il falso diventa arte e dà bella mostra di sé al Louvre. 
Obbiettivo di questa edizione, conclusasi nell’anno scolastico 2011-12, è stato avvicinare i ragazzi agli autori e alle loro opere chiedendo loro di riprodurle, studiando le tecniche compositive e progettuali dell’artista, condividendone il punto di vista, fino ad immedesimarsi nell’autore. La meccanica del concorso prevedeva che i ragazzi scegliessero un’opera nota e imparassero a realizzare un vero falso d’autore, riproducendo il lavoro di ricerca dell’artista, il suo progetto e la tecnica. Lo scopo è quello di fare propria l’arte dei maestri interpretando il ritratto in chiave nuova, personale, sintomatica del loro tempo, del loro punto di vista e della propria creatività, diventando essi stessi gli autori.
I PREMI 2012: il primo classificato ha vinto una gita a Parigi per tutta la classe con visita al museo del Louvre. I lavori dal II° al X° classificato hanno ricevuto una fornitura omaggio di prodotti LYRA. Tutti i lavori pervenuti, sono stati pubblicati on-line sul sito fila.it in una sezione speciale dedicata al progetto.


Edizione 2010-11: “Un mondo a regola d’arte” 
Rivolto a scuole secondarie di 1° livello.
L’arte non ha confini di tempo e di spazio. È di ieri e di oggi, è nei musei e nella vita. L’arte non è lontana dai ragazzi, può entrare nel loro mondo, nella loro scuola e può uscire da loro, per arrivare nelle città.
Per far conoscere ai ragazzi, concretamente, di persona e non solo attraverso i libri, gli autori di oggi, gli illustratori, nuovi poeti della pittura. E allo stesso tempo per permettere ai giovani di tirare fuori l’artista che c’è in loro, scegliendo una frase che li emozioni e traducendola in immagini.
Con questa edizione i ragazzi hanno avuto la possibilità di sperimentare loro stessi il mestiere dell’illustratore. L’esercizio richiesto dal bando prevedeva infatti di illustrare, tradurre in immagini, una frase  tratta da un libro, una canzone o un film, sperimentando il processo creativo sotteso al disegno e approcciandosi a diverse tecniche artistiche. 
I PREMI 2011: i primi 10 classificati sono stati premiati con un work-shop a cura di illustratori professionisti designati da Associazione Illustratori. Inoltre le opere premiate sono state  stampate sulle shopper realizzate da Lyra e distribuite gratuitamente nelle migliori cartolerie e librerie d’Italia. 



Categories: , ,

Leave a Reply